20 domande semplici semplici sulla ginecologia

Hai qualche dubbio sulla tua attività sessuale o sul tuo organo genitale? Ti preoccupa un inestetismo o temi di avere qualche problema? Prima di abbatterti con inutili paure e convincerti che c’è qualcosa che non va in te, leggi questo breve elenco di domande e risposte che abbiamo preparato per aiutarti a capire meglio alcune piccole situazioni e ad abbattere qualche tabù. Piccoli consigli su cosa è normale e su cosa invece è bene riportare ad un ginecologo.

 

  1. Che aspetto dovrebbero avere le labbra?

Sottili o spesse, uguali o asimmetriche, possono essere più evidenti o appena accennate. Se non ti danno fastidio non porti problemi.

 

  1. Gli uomini fanno l’autoesame dei testicoli. Dovrei farlo anch’io alla vulva?

Una volta al mese, dai un’occhiata con uno specchio per vedere se ci sono nei, rigonfiamenti o lesioni sospetti.

 

  1. Frequento un ragazzo da un po’, e ho appena scoperto di avere il papilloma virus. Può essere che lui mi abbia tradito?

Potresti anche averlo contratto anni fa, anche se l’infezione è stata scoperta solo di recente.

 

  1. Ho paura di avere la clamidia. Quali sono i sintomi?

Perdite abbondanti, di colore giallognolo e bruciore quando vai in bagno. Ma i sintomi non si manifestano sempre allo stesso modo: se hai dei dubbi rivolgiti al ginecologo.

 

  1. Quanto tempo ci vuole prima che si manifestino i sintomi di una malattia sessualmente trasmessa (MST)?

Le MST batteriche, di solito, si manifestano qualche settimana dopo il contagio, mentre per quelle causate da virus può volerci anche un anno, a volte di più. Spesso, poi, le malattie sessualmente trasmesse non mostrano sintomi.

 

  1. Come faccio a capire se il rigonfiamento che mi è venuto è normale, o dipende da un’infezione sessualmente trasmessa?

Si può attendere qualche giorno ma se non passa (come succede di solito se si tratta di un foruncolo) è bene parlarne con il tuo ginecologo.

 

  1. Quanto sono abbondanti le perdite quotidiane normali?

Al massimo l’equivalente di due cucchiaini da tè, ma tieni presente che variano nel corso del mese.

 

  1. Perché quando prendo la pillola mi sento meno eccitata?

Alcuni contraccettivi orali possono bloccare la produzione naturale di ormoni e influire sul desiderio sessuale.

 

  1. Credo di essere allergica allo sperma del mio ragazzo. È possibile?

Sì, ma si tratta di una condizione estremamente rara. Se la vulva si gonfia, forse hai solo bisogno di usare un po’ di lubrificante in più, o di fare una piccola pausa. Anche in questo caso una visita ginecologica può aiutare.

 

  1. Come faccio a fare sesso anale sicuro?

Usa sempre profilattico e lubrificante e non passare mai dalla penetrazione anale a quella vaginale senza adeguata pulizia con sapone.

 

  1. In passato ho abortito: in futuro potrei avere dei problemi a rimanere incinta?

Se non ci sono state complicazioni (come ad esempio un’infezione), no. L’aborto è più comune di quanto tutti pensino.

 

  1. Mi devo preoccupare se dopo il sesso la vulva si presenta sensibile?

Se è stata una sessione molto intensa, no. Dalle un po’ di tempo per riprendersi. L’ipersensibilità comunque può essere sintomo di qualche problema. Parlane con il ginecologo.

 

  1. Ho il papilloma virus (HPV): posso vaccinarmi per liberarmene?

No, ma potrebbe proteggerti da altri ceppi di HPV.

 

  1. Quando faccio sesso mi viene spesso da fare la pipì. Cosa devo fare?

Fai sempre pipì prima di avere un rapporto ed evita il doggy style, che può causare pressione sulla vescica.

 

  1. A volte, quando io e il mio ragazzo facciamo sesso, provo bruciore. Perché?

Può dipendere dalla secchezza. Usate un po’ di lubrificante in più. Se non migliora, potrebbe essere segno di un’infezione da lieviti.

 

  1. È normale avere perdite dai capezzoli?

Se sono chiare, sì. Se fuoriesce del sangue, o le perdite sono lattiginose, parlane con il tuo ginecologo.

 

  1. Ho perso l’assorbente interno, come lo tiro fuori?

Accovacciati, schiaccia, usa le dita sulla parete vaginale. Se anche così non ce la fai corri dal ginecologo.

 

  1. La dieta può influire sull’odore della vagina?

Può capitare, ma se l’odore cambia improvvisamente potrebbe anche essere segnale di infezione.

 

  1. Ho un po’ di sangue nell’urina, che significa?

Potrebbe trattarsi di un’infezione delle vie urinarie. Parlane con il tuo ginecologo, può darsi che ti prescriva delle analisi e degli antibiotici.

 

  1. Con l’età le labbra vaginali si afflosciano?

Può capitare, ma non così visibilmente, oggi esistono interventi di chirurgia estetica tradizionale o con elettromedicali in grado di ridare alla vagina un nuovo vigore estetico e funzionale.

Vorresti parlare con i nostri professionisti?