Il dolore alla spalla

La medicina rigenerativa come soluzione

L’attività sportiva, quella professionale e l’invecchiamento portano spesso problemi alle articolazioni della spalla. Secondo una recente statistica circa il 20% dei pazienti che richiedono un consulto ortopedico lo fanno per infortunio della spalla o per una spalla dolorante.
Le patologie della cuffia dei rotatori, l’artrite, le fratture, la borsite e l’instabilità della spalla, comprese le dislocazioni acute, sono tra le condizioni più comuni che portano i pazienti a chiedere l’aiuto di un medico ortopedico. Un’alta percentuale di persone afflitte da problematiche della spalla la definiscono “invalidante” in quanto il dolore articolare limita i movimenti del braccio e quindi la possibilità di utilizzo dell’intero arto. L’alta concentrazione di terminazioni nervose, la prossimità alla zona cervicale e la connessione diretta con la colonna vertebrale rendono inoltre il dolore particolarmente acuto.

La maggior parte dei problemi alla spalla può però essere risolto senza intervento chirurgico e può essere trattato al meglio con un programma di riabilitazione da unire all’effetto di farmaci anti-infiammatori. In realtà spesso è necessario l’intervento chirurgico (che può essere di più tipologie, artroscopico, con laser fino a quello che porta all’intera sostituzione dell’articolazione).
Notevole e provata applicazione trova, nel miglioramento delle condizioni di una spalla dolorante, la medicina rigenerativa che ha come obiettivo quello di “riparare” cellule, tessuti, organi attraverso tecnologie avanzate di rigenerazione cellulare avvalendosi di cellule mesenchimali, riprogrammazione cellulare, terapia genetica e ingegneria tissutale. I pazienti che si affidano alla medicina rigenerativa per la cura della spalla testimoniano la soluzione del problema.

Vorresti parlare con i nostri professionisti?