La traumatologia nel gioco tennis

Il tennis è il quarto sport più popolare nel nostro paese e se si considerano solo gli sport individuali è il primo in assoluto. I tesserati sfiorano le 350.000 unità e oltre 93.000 sportivi lo praticano a livello agonistico. Non deve stupire quindi anche un certo numero di traumi legati a questo gioco.

SOS Ortopedia

Forza muscolare, scatti e cambi di direzione rapidissimi, mettono a dura prova tutte le articolazioni dell’arto inferiore, quali caviglia ginocchio ed anca. I traumi più frequenti riguardano proprio la caviglia con le classiche distorsioni di varia gravità. Anche il polso subisce spesso eventi traumatici, dovuti quasi sempre a difetti di tecnica, un’impugnatura non corretta della racchetta e racchette troppo rigide che non disperdono l’energia del colpo, ma che la scaricano proprio sull’articolazione.


Le lesioni del tennis più comuni non sono però di carattere acuto. Si verificano principalmente per sforzi ripetuti e non corretti, soprattutto da parte di giocatori amatoriali con scarsa preparazione o una muscolatura insufficiente. Sforzi non adeguati e ripetuti, sollecitazioni in posizioni non corrette, tendono ad infiammare le articolazioni più coinvolte nelle dinamiche di gioco, come polso, spalla e gomito. Ben conosciuto è infatti il “gomito del tennista” o più correttamente epicondilite radiale, un’infiammazione che colpisce le strutture tendinee che legano i muscoli dell’avambraccio al gomito. Anche le spalle sono fortemente sollecitate e sovente possono verificarsi nel tempo, lassità articolare e lesioni della cuffia dei rotatori.
 

SOS Ortopedia

SOS Ortopedia di Tiss’You Care è il programma adatto per trattare le lesioni tipiche degli appassionati praticanti del tennis. Le epicondiliti ad esempio, vengono trattate con infiltrazioni di plasma ricco di piastrine autologo (PRP).

Scopri di più

Questa procedura si è dimostrata infatti estremamente efficace per la sua comprovata azione antinfiammatoria e antalgica di grande aiuto in questa dolorosa problematica.

L’approccio biologico e le migliori soluzioni di Medicina Rigenerativa, riguardano anche la riparazione della cuffia dei rotatori, dove in Tiss’You Care, vengono impiegati patch biologici di rinforzo e concentrati piastrinici o cellulari autologhi per stimolare al massimo il processo di guarigione e migliorare da subito il comfort del paziente.



Hai qualche dubbio o curiosità?

Compila il form a lato con le informazioni richieste.





CONSENSO alla COMUNICAZIONE COMMERCIALE