Sanità: focus a San Marino sulla medicina rigenerativa

Le recenti innovazioni in tema di medicina rigenerativa e ingegneria tessutale verranno presentate al pubblico il 5 maggio nel Forum sanità 4.0 a San Marino, con oltre 500 specialisti partecipanti. Una rivoluzione con brevetti esclusivi grazie all’impiego di prelievi di sangue o di cellule del grasso, per trattare diverse patologie e artrosi che investono migliaia di pazienti giovani e attivi.

“Sicuramente questo nuovo approccio permette di essere meno invasivi”, spiega il professor Stefano Zaffagnini, direttore Istituto Rizzoli Bologna. La medicina rigenerativa è nata negli anni ’90 e l’Italia è stata tra i primi a fare ingegneria tessutale. La disciplina è passata attraverso una complessa evoluzione, contaminata anche da modifiche a livello legislativo e dal progresso tecnologico, fino a raggiungere oggi una nuova generazione di impianti che può migliorare la qualità dell’intervento clinico, i cui benefici stanno per essere validati da diversi lavori scientifici.

 

Fonte: www.informazione.it